Cerca trombamici online

Come farsi pagare su OnlyFans

come farsi pagare su onlyfans È difficile, al giorno d’oggi, non avere mai sentito parlare di OnlyFans. Questa piattaforma, infatti, è diventata molto popolare, in particolare tra i creator di contenuti per adulti, come un modo valido per guadagnare denaro. Ma, mentre si fa un gran parlare di come produrre e vendere contenuti vincenti e di qualità, non tutti sanno, all’atto pratico, come pagare e soprattutto come farsi pagare su OnlyFans.

Complice il fatto che molte informazioni sulle regole e sulle politiche di OnlyFans, nonché le risposte alle FAQ, sono disponibili sul sito ufficiale della piattaforma soltanto in lingua inglese, non sono pochi gli utenti che sono all’oscuro di informazioni importanti per diventare creator.

Ecco allora una guida per chiarire i principali aspetti che riguardano i pagamenti su OnlyFans. Capire quali sono i metodi di pagamento sulla piattaforma, infatti, è utile sia per chi produce che per chi acquista abbonamenti e contenuti, nonché per evitare truffe, malintesi e brutte sorprese.

In questo articolo, comunque, andremo anche a scoprire metodi alternativi per guadagnare sul web usando sensualità ed erotismo.

Metodi di pagamento su OnlyFans

Per quanto riguarda i metodi di pagamento per i fan, esistono diverse opzioni su OnlyFans, che possono anche cambiare da paese a paese. In Italia, sono disponibili solo le carte di credito: Visa/MasterCard, Discover, Maestro/Debit card, alcuni tipi di carte Visa prepagate, e il metodo alternativo del “portafoglio” ricaricato da conto corrente bancario. Non è possibile, invece, pagare con carte di credito prepagate o con PayPal.

Con la carta che avrai registrato o con il credito disponibile sul portafoglio, potrai sottoscrivere l’abbonamento o gli abbonamenti ai tuoi creator preferiti, acquistare i contenuti che desideri vedere, fare regali, ottenere qualcosa di speciale creato apposta per te, assistere alle dirette e a tutte le iniziative permesse dalla piattaforma e che i creator che segui decidono di sfruttare.

Nel tuo profilo puoi tenere d’occhio i pagamenti effettuati e le carte che hai registrato, se ne ne hai più di una, o la situazione del tuo portafogli, per ricaricarlo direttamente dal tuo conto corrente.

Attenzione però: tutto il denaro che si sposta su OnlyFans è calcolato in dollari statunitensi, quindi bisogna sempre avere un occhio al tasso di cambio e non confondersi. Ricorda, infatti, che 1 $ non equivale a 1 €. Inoltre, ricorda che da quello che tu e gli altri fan pagate per i contenuti, OnlyFans detrae una commissione del 20% e versa ai creator il restante 80%.

RIV

Come farsi pagare su OnlyFans come creator

Il metodo usato per pagare i creator in Italia è il bonifico bancario, mentre non esiste la possibilità di farsi pagare sul proprio conto PayPal.

Una postilla non molto chiara sul sito ufficiale di OnlyFans, nella sezione delle FAQ, suggerisce poi che i creator non residenti negli Stati Uniti, quindi teoricamente anche tu che hai un account italiano, per farsi pagare possano usufruire anche del sistema Original Credit Transaction (OCT), un metodo di pagamento che consentirebbe trasferimenti diretti di fondi sulla carta di credito.

Non tutte le carte di credito sono però abilitate e, oltretutto, OnlyFans stesso avverte che questo sistema non è sempre disponibile e/o funzionante. Raccomanda quindi di monitorare lo stato del pagamento e, se si presentassero problemi non risolvibili, di accedere al proprio profilo e scegliere un’altra forma di pagamento (il bonifico bancario) nella sezione apposita.

Come impostare i metodi di pagamento su OnlyFans

Per scegliere e impostare un metodo di pagamento che ti permetta di acquistare abbonamenti e usufruire dei contenuti dei creator su OnlyFans, il primo passo è iscriverti e creare un account come fan. Inseriti i dati richiesti e creato il tuo profilo, dalla voce “Le tue carte” apparirà un menù con tre opzioni:

  • la prima riguarda le carte; qui puoi aggiungere una carta di credito inserendo i dati che ti vengono richiesti;
  • la seconda è per vedere i pagamenti già effettuati;
  • la terza per inserire un metodo alternativo di pagamento.

Se decidi di inserire i dati di una carta di credito (potrai sempre eliminarla, riaggiungerla, o aggiungerne altre in seguito), dopo aver premuto il pulsante “Invia” e aver inserito il segno di spunta per confermare che non sei un robot, dovrai fare clic su “Verificare“. Questo significa che ti verranno immediatamente addebitati pochi centesimi sul conto corrente e che dovrai inserire l’importo esatto, dopo aver verificato il tuo conto, nella pagina che ti apparirà su OnlyFans. Non preoccuparti per la cifra prelevata: è irrisoria, e comunque ti sarà immediatamente restituita.

Con la registrazione della carta di credito hai collegato il tuo metodo di pagamento al portafoglio di OnlyFans; puoi ricaricarlo manualmente o automaticamente, e da lì pagare abbonamenti, contenuti ed extra, senza fare ogni volta transazioni singole con la carta.

Selezionando il portafoglio come metodo principale per gli addebiti, inoltre, i rinnovi degli abbonamenti e tutti gli acquisti avverranno in modo automatico direttamente da lì. Fai però attenzione, perché se l’importo dell’acquisto fosse superiore al saldo, l’intera cifra verrà addebitata sulla carta collegata.

Impostare i metodi di pagamento da creator

Per iniziare a farsi pagare su OnlyFans come creator, invece, si parte sempre dall’iscrizione, che però, per chi vuole pubblicare contenuti per guadagnare, è notevolmente più complessa. Dovrai fornire i tuoi dati personali, comprese foto in cui sono visibili il tuo volto e i tuoi documenti (carta di identità, dichiarazioni firmate e altro ancora che ti verrà elencato man mano che seguirai le schermate della piattaforma), nonché aggiungere i dati del tuo conto bancario. È sul tuo conto, infatti, che riceverai i bonifici per i pagamenti.

Ti verranno richiesti anche dettagli sugli obblighi legali e fiscali associati ai guadagni e alla dichiarazione dei redditi (l’IVA, nelle nuove politiche della piattaforma, è comunque a carico di OnlyFans); potrebbe essere necessario consultare il tuo commercialista, per avere la certezza che ti stai muovendo nel rispetto della legge, soprattutto se i guadagni dovessero farsi ingenti, come ti auguriamo.

OnlyFans rilascia poi a fine anno un modulo riassuntivo di quanto hai guadagnato, che puoi allegare alla dichiarazione dei redditi italiana.

Come guadagnare e farsi accreditare le somme

A questo punto, per farti pagare, non ti resta che metterti al lavoro. Configura il tuo profilo OnlyFans e personalizzalo aggiungendo un’immagine del profilo, una biografia e altre informazioni pertinenti. Descrivi in modo accattivante quali contenuti offrirai per attirare potenziali abbonati, e determina il prezzo del tuo abbonamento.

Ricorda che i fan che riesci a catturare con la tua personalità hanno la possibilità di inviarti richieste dirette per contenuti specifici o forme di apprezzamento come mance e regali. Puoi anche proporre il servizio pay-per-view ai tuoi abbonati. OnlyFans, inoltre, ha introdotto anche una funzionalità chiamata “Live“, che consente ai creatori di ospitare streaming video in diretta.

Puoi impostare una tariffa al minuto e gli abbonati pagheranno per il tempo che trascorrono guardando il tuo live streaming. Se hai lavorato bene, in breve raggiungerai la soglia minima di 20$ sul tuo saldo disponibile, allora potrai richiedere il tuo primo pagamento. In 3, massimo 5 giorni lavorativi, il denaro sarà trasferito sul tuo conto.

RIV

Attenzione a non confondere il saldo in sospeso con il saldo disponibile:

  • il primo è quello che hai guadagnato negli ultimi 7 giorni e che teoricamente dovresti ricevere dopo che la piattaforma avrà controllato che tutti i fan abbiano pagato e che il denaro sia stato incassato, senza ripensamenti, problemi tecnici o altri intoppi;
  • il secondo è quello che hai già ricevuto e che puoi riscuotere.

Dopo il primo pagamento, potrai scegliere se impostare la ricorrenza dei pagamenti:

  • sulla funzione automatica settimanale o mensile; alla scadenza da te fissata, se il saldo corrente raggiunge la soglia minima per il pagamento, il trasferimento di denaro sul tuo conto avverrà in automatico;
  • sulla funzione manuale/su richiesta, se preferisci lasciar accumulare i tuoi guadagni e decidere di volta in volta quando ricevere il pagamento.

Ricorda che è responsabilità dei creator mantenere aggiornate le informazioni di pagamento, ad esempio in caso di chiusura del conto bancario e apertura di uno nuovo, per evitare eventuali interruzioni nella ricezione dei guadagni.

Ricordiamo a fan e creator, infine, che tutte le transazioni sui propri conti correnti e carte possono essere soggette a commissioni applicate dalla propria banca. Non sottovalutate questa eventualità: potrebbe essere più conveniente, ad esempio, ricaricare il portafogli virtuale meno volte con importi maggiori, o richiedere i pagamenti in modo manuale il minor numero di volte possibile, per limitare il numero di transazioni effettuate.

Considerazioni sulla sicurezza

La piattaforma utilizza i protocolli di sicurezza in conformità alle leggi per proteggere i dati durante le transazioni con carta di credito. In generale, il sito internet è altrettanto affidabile di altri social network e piattaforme di e-commerce, a condizione di utilizzarlo in modo responsabile e di non trascurare le buone pratiche per garantire la sicurezza online. Per questo motivo, è consigliabile prestare attenzione alle password complesse, che non devono mai essere condivise.

In particolare, per quanto concerne la sicurezza dei dati bancari, OnlyFans si avvale di un sistema di gestione esterno dei pagamenti e utilizza anche un protocollo di pagamento 3D Secure, che aggiunge un codice monouso come ulteriore livello di verifica alle transazioni con carta di credito.

I veri pericoli si nascondono nel phishing, e per questo occorre fare molta attenzione a non diffondere alcun dato personale al di fuori delle pagine ufficiali della piattaforma. Attenzione soprattutto a ciò che scrivi nei messaggi privati.

Alternative per guadagnare come camgirl

OnlyFans non è l’unico modo per guadagnare esibendosi sul web. Si può dire che sia quello più in voga, che ha affiancato altri metodi collaudati da tempo, come per esempio l’esibizione delle ragazze davanti alla webcam, che rimane comunque un’attività più semplice, meno rischiosa a livello di privacy e decisamente meno impegnativa.

Il sito italiano RagazzeInVendita è un esempio molto valido di come si possa guadagnare facendo la camgirl, e investendo relativamente poco tempo ed energia; nulla a che vedere con OnlyFans, che presume una vera e propria vita parallela per i creator, che devono investire ore e denaro per promuoversi.

L’attrezzatura necessaria per debuttare come camgirl è minima, i guadagni per ogni tipo di attività chiari e consultabili in una lista, ancor prima di iscriverti al sito. Per ricevere il denaro, una volta raggiunta la soglia minima, ti basta fornire le coordinate di un conto bancario, su cui riceverai un bonifico (puoi farlo ogni 15 giorni o ogni mese, a tua scelta). Tutte le comunicazioni tra te e il sito avvengono tramite messaggi interni al portale o via email, e nessuna informazione personale viene diffusa a terzi.

E, a proposito dell’argomento principale, lavorando come modella su Ragazzeinvendita, puoi monitorare i tuoi guadagni, richiedere i pagamenti e farteli accreditare anche ogni volta su un conto diverso; se hai problemi o vuoi spiegazioni, ti basta inviare l’apposito modulo all’ufficio contabile, che ti offrirà il suo supporto.

RagazzeInVendita non non è solo un sito, ma è una vera e propria community di ragazze che si esibiscono in chat e webcam, appassionate modelle amatoriali che guadagnano divertendosi.

RIV

Conclusioni

Norme sui metodi di pagamento, linguaggio, valuta: su OnlyFans molti concetti risultano ostici per la mentalità italiana. La piattaforma è gigantesca e internazionale, vi si parla in inglese, la filosofia e “global”, tutto si calcola in dollari, e persino i metodi di pagamento creano confusione a causa di standard non omogenei.

Eppure, OnlyFans è in crescita continua e i creator aumentano di numero, anche se i guadagni si frammentano fra i tanti contenuti nuovi che invadono la piattaforma. Tra le tante opzioni possibili per fare e ricevere pagamenti, inoltre, vediamo che la gamma non è poi così vasta: per i fan l’opzione è la carta di credito, magari collegata al “wallet”, mentre per i creator il bonifico bancario rimane l’unica soluzione praticabile per farsi pagare su OnlyFans.

Purtroppo PayPal, strumento finanziario snello, che offre alte garanzie di sicurezza, non è contemplato su OnlyFans. C’è da sperare che, così come si è sensibilizzata al problema dell’IVA, assorbendo l’imposta nei suoi profitti per non farla ricadere sui creator, la piattaforma proponga in futuro dei miglioramenti nelle strategie per i pagamenti.